Afefa.info

Tieni la tua faccia al sole e non puoi vedere un'ombra

Frutticoltura 0 Comments

Steven Tonkovic: mentre sono sul mercato con le mie mele, gli antenati No

Sarà quasi un anno da quando un forte terremoto ha cambiato la vita quotidiana di Bath e ha attirato l’attenzione sulla morte silenziosa di una regione di Dio a soli cinquanta chilometri dalla capitale dello Stato, che nella sua politica fallita ha influenzato in modo significativo questa fine, dopo gli orrori della guerra, rimanendo abbandonato, abbandonato e dimenticato.

Gli scheletri delle case lungo le strade e i sentieri ricordano entrambe le tragedie, e un giorno triste autunnale aumenta solo l’ansia e il senso di impotenza. E poi, sulla collina di selka di nome Paris Posad Clay, i frutti maturi del melo, il Giardino esemplare e ben curato, la tradizionale casa in legno, la splendida vista sulle colline e il sorridente Steven Tonkovic con il nettare appena guarito della regina della frutta. Il suo ottimismo vola nell’aria dal primo momento dell’incontro, quindi dimentichi la realtà e pensi che le cose non siano così nere e che Banovina abbia ancora una possibilità.

Cinquemila alberi e impianto di trasformazione
Nella piantagione, cinquemila meli sono coperti da reti per la protezione contro la grandine e gli edifici con un impianto di trasformazione della frutta in succhi. “Due ettari di mela e mezzo ettaro cinque anni fa piantato ciliegie e pesche. Non è molto, solo così tanto che posso fare la maggior parte del mio lavoro da solo. A volte arrivano gli amici, aiutano un po ‘quando qualcosa scatta”, dice, aggiungendo che la moglie sta ancora lavorando, quindi non vuole gravare sul suo giardino. “Un figlio è un geek, vive e lavora a Zagabria, un altro in argilla, lavora per cinquemila e pensa che sia abbastanza per lui. Non mi intrometto, è la loro scelta e la loro vita”, mostra, affermando che cade in un certo numero di piccoli produttori, che è sia una professione che un hobby. Ha una pensione, non è troppo grande e non troppo piccola.

Potrebbe, raccontando, vivere da lui, ma l’amore per la frutticoltura è ciò che lo rilassa, lo riempie e lo gestisce, indipendentemente dal reddito di quel lavoro. “Se contassi ogni ora che trascorro qui, non ci sarebbero profitti”, dice Stephen, che ha fatto giardinaggio per due decenni.

Negli anni ottanta ha lavorato alla Sisak Railway e diversi anni in Germania, e dopo la guerra a Vivar, in una fabbrica di alimenti per l’infanzia in argilla, dove ha tenuto per 17 anni. Quando ha perso accidentalmente un occhio, si è dimesso. Ma non riusciva a calmarsi, così ha iniziato a fare affari. Aveva un frutteto e si rese conto molto rapidamente che non era per lui.

“Devi imbrogliare e non posso farlo; compri a Bruto, vendi online. La merce viene quindi calibrata, quindi arriva l’ispezione che stai giurando, quindi il disordine del mercato…”. elenca i motivi per cui ha rinunciato al commercio e continua, ” ho detto no! Vado in produzione. Ho sempre amato la frutta e l’ho sognato. Avevo qualcosa nel mio paese, ho iniziato a comprare un po ‘ di più per circondare l’economia. Il primo anno del primo ettaro, il prossimo secondo. Substrato M9, quindi Fit-per Metro”. No, aggiunge, aveva un sacco di soldi, solo un po ‘ di risparmio. “Ma devo lodare la città, la contea e lo stato. Non ce l’avrei fatta senza di loro. Ho partecipato a concorsi di investimento e ovunque potessi”“

In buoni anni fino a 100 tonnellate di mele
Il giardino ha il sessanta per cento degli idaredi e il resto sono Jonagold, Gold Delicatessen e Granny Smith. Negli anni buoni, con due ettari, è possibile raccogliere 80, anche 100 tonnellate di mele, ma questo genere finisce nella seconda o terza classe. Per i primi dieci anni li vendeva con Fragraria e bacche e poi non voleva più comprarli. Il prezzo non era certo, ricorda il nostro interlocutore, da 1,70 a 2,20 kun, ma era la quantità, quindi questo periodo del tuo percorso commerciale fruttato ha un prezzo abbastanza buono. Oggi li vende a portata di mano e sul mercato, e ha anche comprato macchine per la trasformazione in succo che nota tira fuori e in qualche modo si copre.

“Nel mercato dell’argilla non ho concorrenza, quindi posso vendere una parte e rifare una parte. Mercoledì è santo, tutti vengono al mercato e non ho problemi di posizionamento. I clienti riconoscono la qualità. Mentre sono sul mercato, non ci sono antenati. E mi chiedono sempre quante altre mele avrai, E io rispondo loro-finché non vendo”, Ride Stephen“

Qual è il segreto, lo chiediamo. Dice che la mela gli consente di maturare un po ‘ meglio e che fino a tre mesi viene conservata in una memoria naturale. Quindi perde durezza, ma il sapore rimane. “Mantiene la fermezza fuori dal frigorifero, ma perde il sapore e la gente lo riconosce. Le prelibatezze d’oro nel negozio non troverai il giallo, il mio giallo, ma quando le persone lo mangiano, non hanno obiezioni”, risponde.

Oltre confusione sul mercato, per cui, come la maggior parte dei produttori, le mele devono essere venduti per poto, Тонкович osserva che la produzione di successo inferiore cambiamenti climatici che causano la grandine, gelo e inondazioni, e vari parassiti, e un problema particolare su foglia di mercato-fauna selvatica.

“Il clima è cambiato molto negli ultimi cinque anni. Per tutto l’inverno, è meno cinque e quando l’albero da frutto fiorisce meno otto”, continua, aggiungendo che in precedenza era ben bilanciato perché era assicurato. “Quest’anno l’assicurazione è stata completamente sfavorevole, quindi non mi sono assicurato e l’anno è stato terribile. Il 30% delle mele è morto. Forse è meglio così! Se non fosse per il gelo, non saprei dove con le mele”, spiega Stephen, aggiungendo che a causa del clima “viziato”, non può pianificare e prevedere il futuro a lungo termine.

Perché non esentano gli imprenditori da eventuali tasse?
E qual è il futuro della vita su Banov?

“I giovani partono da qui più che da altri angoli. Lo stato non è interessato a questo settore”, dice, ma osserva anche che si risolve rapidamente. “Perché non liberare tutti gli imprenditori da eventuali tasse qui? Gli imprenditori verranno, i posti di lavoro si apriranno. Ci sono case e paesi in vendita, la gente abiterà queste aree, una nuova casa con la terra può essere acquistato per 100 mila rubli”, conclude Tonkovich.

Related

Frutticoltura
Caratteristiche essenziali una piattaforma di conformità deve avere

Quasi tutti i proprietari di imprese devono rispettare le normative. La conformità aziendale si riferisce a uno standard o a […]

Frutticoltura
Quali sono le proprietà medicinali della foglia d’oliva?

La foglia e il frutto dell’ulivo sono la fonte di composti biologicamente attivi del gruppo polifenoli. Particolarmente interessante è il […]

Frutticoltura
Vlatko Glavašić: non indosso più 100 kg di nocciole a portata di mano per Zagabria-andare e venire

Uno ha scelto noci, l’altro-nocciole. Una piantina di noce è stata sollevata nel 2006. l’anno, il secondo-2008. anni, ed entrambi […]

Lascia un commento