Afefa.info

Tieni la tua faccia al sole e non puoi vedere un'ombra

Frutticoltura 0 Comments

Quali sono le proprietà medicinali della foglia d’oliva?

La foglia e il frutto dell’ulivo sono la fonte di composti biologicamente attivi del gruppo polifenoli. Particolarmente interessante è il composto che fu isolato per la prima volta da questa pianta nel 1959. per molti anni, gli scienziati italiani hanno preso il nome da oleuropeina (con il nome latino per le olive).

“È lui che è considerato responsabile del gusto amaro dell’olio d’oliva . La sua concentrazione può raggiungere un valore di 140 mg / g di sostanza secca nei frutti e da 60 a 90 mg / g nelle foglie”, chiarisce dr.sc tè Bilusic per l’olio d’oliva.

In particolare, la sua quota di olio extra vergine dipende dalla varietà di olive, dal grado di maturità del frutto e dal processo di lavorazione dell’olio. L’oleuropeina si trova non solo nelle specie del genere Olea, ma anche in altre specie appartenenti alla famiglia Oleaceae e si accumula nei frutti durante la fase di crescita.

“Durante la cosiddetta fase. la maturazione del frutto verde è la sua concentrazione insieme a quella del pigmento verde della clorofilla, diminuisce per poi durante il cosiddetto periodo di tempo. le fasi nere della maturazione dei frutti sono completamente diminuite”, afferma Bilosich. Aggiunge che da ciò si deduce che questo composto è caratteristico del feto giovane e durante il processo di invecchiamento del feto si verifica la sua degradazione e quindi il frutto verde è più ricco di oleuropeina rispetto al nero.

Durante il processo di semina del frutto, il processo di ossidazione dell’oleuropeina sotto l’azione dell’enzima polifenolo ossidasi (PPO) e il grado di assorbimento del frutto è correlato alla concentrazione di questo composto nei frutti delle olive. “La ricerca scientifica mostra un grado estremamente elevato di biodisponibilità nel tratto digestivo umano (55-60%). Il termine biodisponibilità si riferisce al grado di assorbimento del composto nell’intestino tenue”, osserva questo esperto.

Inoltre, ha detto, numerosi studi scientifici confermano l’importanza farmacologica dell’oleuropeina dalle olive associate alla sua attività antinfiammatoria, antiossidante, anti-aterogenico, antitumorale, antimicrobico e antivirale.

Effetto antimicrobico sui batteri
Agenzia europea per la sicurezza alimentare (EFSA) 2011. per un anno, ha riconosciuto l’oleuropeina come un composto che ha un effetto preventivo sul processo di ossidazione LDL (lipoproteina a bassa densità, la cosiddetta lipoproteina a bassa densità. colesterolo cattivo). La documentazione allegata ALL’EFSA fornisce i risultati di un ampio studio randomizzato sull’intervento condotto in diversi paesi (Finlandia, Danimarca, Germania, Italia, Spagna).

Tuttavia, il gruppo di esperti di questa agenzia ha affermato nella sua conclusione che non ci sono ancora prove chiare dell’effetto dell’oleuropeina o dell’estratto di foglie o dell’olio stesso sulla regolazione della pressione sanguigna, nel qual caso non possono e non dovrebbero essere usati come sostituti dei farmaci del gruppo antipertensivo.

Questo composto presenta effetti antimicrobici sui batteri Gram-positivi e gram-negativi e sui micoplasmi, ed è un microrganismo che manca di una membrana cellulare e quindi è resistente alla maggior parte degli antibiotici.

“Secondo i risultati dello studio, l’oleuropeina inibisce l’azione dell’enterotossina B, che forma il batterio Staphylococcus aureus, quindi inibisce la riproduzione dei batteri Salmonella enteritidis, così come le spore e lo sviluppo del batterio Bacillus cereus lento”, ha spiegato Bilusic, aggiungendo che agisce inibendo i batteri Klebsiella pneumoniae ed Escherichia coli.

Related

Frutticoltura
Steven Tonkovic: mentre sono sul mercato con le mie mele, gli antenati No

Sarà quasi un anno da quando un forte terremoto ha cambiato la vita quotidiana di Bath e ha attirato l’attenzione […]

Frutticoltura
OPG Poštić: campagna di Crowdfunding per creare marmellata

“In questa storia ho ottenuto completamente sul caso. La nostra attività principale è l’ospitalità e la crisi della corona Ci […]

Frutticoltura
Come prevenire la macinazione delle fragole?

In inverno, si possono osservare fragole appassite all’aperto e anche al chiuso, se si tratta di varietà sensibili alle basse […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *